Parashat Bemidbar – Non importa da dove vieni

Nel nostro studiare le Parashot potremmo tendere ad interrogarci sull’esistenza dell’aristocrazia o dell’elitarismo nella società prescritta dalla Torà. La Parashà di Bemidbar forse evoca queste domande più di ogni altra. La Parashà Inizia con l’enumerazione dei leader di ciascuna tribù procedendo poi con i dettagli dei risultati del censimento condotto da Moshè: Viene elencata la…

Please follow and like us:
Pin Share
Di Redazione 07/06/2024 Off

Parashat Bechukkotai – L’etica del movimento

Una frase molto nota recita: Va dove ti porta il cuore. Questo, in qualche modo, ci porta alla Parashà di questa settimana, la Parashà di Bechukkotai (Vayikra 26:3-27:34). Nel primo versetto della nostra Parashà è scritto: “Se seguirai le Mie leggi e osserverai fedelmente i Miei comandamenti, ti concederò le piogge nella loro stagione…” Questa…

Please follow and like us:
Pin Share
Di Redazione 31/05/2024 Off

Parashat Behar Sinai – Sette volte sette

Il numero sette gioca un ruolo di primo piano nell’ebraismo. Nella seconda notte di Pesach, iniziamo a contare l’”Omer” contando ogni giorno, finché quarantanove giorni dopo, trascorse sette settimane e sette giorni interi, celebriamo la festa di Shavuot. Anche le halachot che riguardano l’agricoltura operano secondo un ciclo basato sul numero sette. Ogni sette anni…

Please follow and like us:
Pin Share
Di Redazione 24/05/2024 Off

Parashat Emor – Un candelabro semplice ma difficile da capire

Uno dei simboli ebraici più riconoscibili, utilizzato da oltre 2000 anni, è la Menorà. Una delle prime immagini risale al regno di Antigono II Mattatia, l’ultimo re asmoneo della Giudea, che coniò monete con impresse immagini della Menorà. Troviamo la Menorà anche nell’Arco di Tito, costruito a Roma per celebrare la distruzione del Bet haMikdash…

Please follow and like us:
Pin Share
Di Redazione 17/05/2024 Off

Parashat Kedoshim – La mancanza di rispetto che provocò una strage

La Parashà di Kedohsim contiene il famoso versetto “Amerai il prossimo tuo come te stesso”. [Vayikra 19:18]. Riguardo a questo versetto Rabbi Akiva dichiara: Questo è un principio fondamentale della Torà. Questo versetto insegna la mitzva positiva di amare il prossimo, o, come spiega più precisamente il Ramban, di trattare il prossimo con amore, fare…

Please follow and like us:
Pin Share
Di Redazione 10/05/2024 Off

Parashat Tazria – Soffrire per amare

Yisurim shel ahavà – sofferenza d’amore – sembra essere un ossimoro. In generale, non causiamo sofferenza alle persone che amiamo, al contrario, tendiamo a fare del nostro meglio per proteggerli dalla sofferenza e per porvi fine se già soffrono. Tuttavia, il Talmud sembra parlare di questa sofferenza come di un livello da raggiungere: Rabba, e…

Please follow and like us:
Pin Share
Di Redazione 12/04/2024 Off

Parashat Tzav – Non c’è fuoco dall’alto, senza il fuoco dal basso

La Parashà di Tzav, affronta le leggi dei sacrifici trattate nella Parashà di Vayikrà, descrive i preparativi fatti da Moshe, da Aharon e dai suoi quattro figli, prima della dedicazione del Mishkan di cui leggeremo in dettaglio nella Parashà della prossima settimana. All’inizio della Parashà, troviamo un direttiva riguardante l’ordine di lavoro nel Mishkan. I…

Please follow and like us:
Pin Share
Di Redazione 29/03/2024 Off